N.04
Luglio/agosto 2016

Uno stile che interpella. Dialogo con gli Esperti

Le domande poste a don Luca Garbinetto, don Nicola Ban e Marzia Rogante, psicologi e formatori, nascono dalla riflessione e condivisione dei partecipanti ai gruppi di studio. Esse fanno emergere la necessità di confrontarsi con un’antropologia ispirata al Vangelo che sappia accompagnare i giovani alle scelte di vita. Nelle risposte sono emerse alcune indicazioni pedagogiche fondanti l’antropologia cristiana, capaci di orientare l’educatore vocazionale nel suo servizio di accompagnamento. 1. Su quali principi si fonda un serio cammino di accompagnamento vocazionale? d. Luca Garbinetto - Esistono alcuni elementi che possiamo considerare punti di riferimento imprescindibili nell’accompagnamento vocazionale. Da un lato è sempre necessario avere ben presente il giovane concreto che accompagniamo, la persona singola e singolare, unica e irripetibile che egli è. Dall’altro lato, dobbiamo comprendere questa persona come parte di un’umanità in cui è possibile riconoscere aspetti comuni a tutti gli uomini e le donne. Proviamo a specificarne alcuni. In…

Per accedere al contributo devi registrarti. La registrazione è gratuita.
Registrati ora
o accedi se sei già registrato