N.01
Gennaio/Febbraio 2017

La ragazza senza nome

(titolo originale: La fille inconnue)

Regia, soggetto, sceneggiatura: Jean-Pierre e Luc Dardenne Fotografia: Alain Marcoen Interpreti: Adèle Haenel (Jenny Davin), Olivier Bonnaud (Julien), Jérémie Renier (padre di Bryan), Louka Minnella (Bryan), Christelle Comil (madre di Bryan) Distribuzione: Bim Durata: 113’ Origine: Belgio/Francia, 2016     La vicenda Jenny Davin è una giovane dottoressa di base che sta terminando, in un piccolo ambulatorio alla periferia di Liegi, la sostituzione di un suo anziano collega, il dottor Abraham, che si trova in ospedale. La donna, che sta per ottenere l’assunzione in un prestigioso Istituto della città, svolge con grande scrupolo e dedizione il suo lavoro e, nel contempo, segue Julien, uno stagista affidato alle sue cure. Una sera, ben oltre l’orario di chiusura, si sente suonare il campanello. Julien sta per aprire, ma la dottoressa glielo impedisce: è tardi e per di più un solo squillo significa che non si tratta di una cosa urgente. L’indomani due…

per leggere l’articolo completo e accedere ai contenuti aggiuntivi effettua il login o registrati