N.02
2019 Marzo/Aprile

Il paese degli amici sconosciuti

Quanti amici hai? Aspetta, fammi pensare. Se conto sulle dita forse arrivo a dieci, quindici. Ma come, non sei su Facebook? Brandelli di conversazione, in cui il minimo comune denominatore è l’unità di misura dell’amicizia, delle relazioni illimitate ma impersonali. Come un pacchetto di Giga. Se si contano le “amicizie” i numeri lasciano poco spazio all’immaginazione e il limite dei cinquemila “amici” per alcuni non sembra nemmeno adeguato: in fondo, perché non possono essere di più? Se la gente mi cerca… Ma la gente chi? Solo a visualizzarli in carne ed ossa tutti in fila fanno paura. Sono cinque volte mille (che già è un numero di persone non gestibile nella realtà): un piccolo esercito perlopiù di sconosciuti che sanno che rimpiangete i cartoni animati degli anni ‘80, che le vacanze in Puglia sono state indimenticabili e che con quello lì avete rotto perché metteva i cuori a quella là…

per leggere l’articolo completo e accedere ai contenuti aggiuntivi effettua il login o registrati