N.03
Maggio/Giugno 2021

Il tutto è superiore alla parte

Acquistare è sempre un atto morale, oltre che economico

Dal suo esordio, il magistero di Francesco è stato di fondamentale importanza per tanti studiosi di economia che sono sempre stati abituati a leggere e interpretare questa disciplina secondo leggi troppo strette e riduttive del comportamento umano e degli effetti di quest’ultimo su società e ambiente circostanti. Grazie al perseverante invito del papa a sporgersi verso l’altro e a porre attenzione alle ingiustizie, agli scartati e alle contraddizioni della società odierna, è emerso quasi naturalmente dalle sue encicliche la delicata relazione tra i molteplici problemi che affliggono la nostra Casa comune e l’errata narrazione economica che stiamo perseguendo da anni. Vittime, forse, della crescente frammentarietà dei saperi e dell’elevata specializzazione che difficilmente aiuta a sviluppare un pensiero interdisciplinare e integrale, tanti studiosi di economia per anni hanno quasi completamente ignorato, o marginalizzato, l’idea che le azioni dei singoli individui sui mercati potessero, in qualche modo, influenzare e danneggiare gli ecosistemi…

Questo articolo è riservato agli abbonati.