N.03
Maggio/Giugno 2022
Fonti /

In Lui e con Lui tutte le cose

Volesse il cielo che tutti ardessimo di amore per il Signore; se ne fossimo accesi, lo si annuncerebbe e manifesterebbe al mondo con forza sempre maggiore, fino ad infiammarne tutta la terra. Perciò dico a tutti: nutriamo grandi desideri e il Signore ci donerà certamente ciò che più sarà conveniente. Sì, dobbiamo purificare il nostro cuore da tutto ciò che può impedire il vero amore per Gesù. Egli soltanto è l’amore e nell’amore desidera comunicare con noi. Continuamente, senza sosta, il buon Gesù ci chiama: fino a quando saremo sordi al suo invito? Offriamo a Gesù i nostri cuori, doniamogli la nostra volontà, mettiamo al suo servizio le nostre facoltà e i nostri sensi. Nel nostro cuore non ci sia alcun attaccamento disordinato alle creature, ma vi sia soltanto amore, un amore sempre più ardente, perché l’amore non si contenta mai e non si acquieta finché non l’abbia consumato. E quando l’amore purissimo di Gesù avrà infiammato completamente il nostro cuore, toglierà tutto ciò che non sia l’amore. Non dormiamo, dunque: amiamo Dio senza posa. Dio solo, creatore del cielo e della terra, sia la nostra pace, il nostro conforto. Infatti possiamo sempre trovare Colui che rimane in eterno; tutto il resto passa, è transitorio. L’amore, l’amore, vi raccomando un amore sempre più ardente, che mai si acquieti. Quanto più ameremo Dio, tanto più desidereremo di amarlo. E quando avremo Gesù nel nostro cuore, saremo certi di possedere in Lui e con Lui tutte le cose. 

 

(S. Gioacchina De Vedruna, Lettere)

 

Se ti è piaciuto questo testo, ne trovi altri cliccando qui.