N.06
Novembre/Dicembre 2015

Musica: ali per il pensiero, luce eterna per l’anima

Lo ha detto Platone: «La musica è una legge morale. Essa dà un’anima all’universo, le ali al pensiero, uno slancio all’immaginazione, un fascino alla tristezza, un impulso alla gaiezza, e la vita a tutte le cose». La musica, infatti, nella perfetta simbiosi tra la forza dirompente delle note e la profondità dei testi, quando accompagnata dal canto, ha in sé la capacità di coinvolgere e accompagnare la vita. Anche quando la fatica segna il passo e riga il volto… perché «la musica è la miglior medicina dell’anima». Ed è proprio vero. Giorgia nasce a Roma nel 1971. Stupisce tutti quando, nel 1994, presenta a Sanremo E poi con quella sua voce capace di virtuosismi tipici delle grandi star d’Oltreoceano. L’anno successivo vince il Festival di Sanremo con Come saprei (scritta da Eros Ramazzotti), canzone che le regala anche il Premio della Critica Mia Martini. Nella sua carriera, ha duettato con…

Per accedere al contributo devi registrarti. La registrazione è gratuita.
Registrati ora
o accedi se sei già registrato