N.02
Marzo/Aprile 2017

La vocazione di perdersi

Nel ripensare l’evento del Convegno Nazionale 2017, trovo suggestivo ricorrere all’icona del “viaggio” attraverso un affascinante romanzo che lo interpreta al meglio: On the road - Sulla strada. È un romanzo autobiografico (1951) di Jack Kerouac, scrittore statunitense, che racconta una serie di viaggi attraverso gli Stati Uniti e in particolare lungo la mitica Route 66. È un coast to coast da San Francisco a New York che rappresenta uno dei più grandi itinerari del pianeta. In un dialogo tra Kerouac e l’amico che lo accompagna, Neal Cassady, si dice: «Dobbiamo andare e non fermarci, finché non siamo arrivati». «Dove andiamo?» - «Non lo so, so solo che dobbiamo andare…». Anche noi abbiamo interiorizzato la consapevolezza di dover andare, ma, a differenza di Kerouac, ci è sembrato di avere anche le indicazioni giuste per sapere “dove andare”. Un frammento della riflessione di José Tolentino Mendonça ha incrinato, forse, questa supposizione.…

Per accedere al contributo devi registrarti. La registrazione è gratuita.
Registrati ora
o accedi se sei già registrato