N.04
Luglio/Agosto 2018

Fede e discernimento vocazionale

Conoscere la volontà Dio, comportarsi in maniera degna del Signore, portare frutto e nutrire la gioia di esser stati resi partecipi della sorte dei santi nella luce (cf. Col 1,9-12) sono le gemme preziose di ogni vocazione, il destino di ogni battezzato, l’atmosfera della santità che ognuno può gustare quando permette alla Parola di verità di soffiare sulle proprie inconsistenze e far ardere il cuore attirandolo verso una rinnovata comunione con il Signore Risorto. La divina Parola è impregnata di pedagogia e insegna a chi sa ospitarla che la vita è un viaggio, un itinerario di maturazione, un passaggio dal vivere per se stessi al farsi dono, dal pensare che vivere sia solo rispondere a dei bisogni al comprendere che vivere è soprattutto tessere capolavori di relazione fatti di alleanza, cura e custodia. La vita come itinerario pasquale La Parola insegna che il cammino dell’uomo può iniziare solo quando egli…

Per accedere al contributo devi registrarti. La registrazione è gratuita.
Registrati ora
o accedi se sei già registrato