N.01
Gennaio/Febbraio 2020

Don Giovanni Fornasini

Il Servo di Dio don Giovanni Fornasini nasce a Pianaccio, presso Lizzano in Belvedere (BO), il 23 febbraio 1915, in una famiglia semplice e di solidi valori. Entrato sedicenne in seminario, viene ordinato prete il 28 giugno 1942, e assegnato al paese di Sperticano, dove dapprima aiuta l’anziano arciprete Giovanni Roda, quindi diventa parroco. La sua vita, orante e operosa, è presto chiamata a confrontarsi con il dramma della Seconda Guerra Mondiale e le barbarie perpetrate in quelle zone, poi culminate nell’eccidio di Monte Sole (o “strage di Marzabotto”) all’inizio dell’autunno 1944. È egli stesso barbarmente ucciso il 13 ottobre, dopo essersi costantemente interposto a vantaggio dei condannati e della porzione più debole di popolazione. Per meglio conoscerlo: F. Franci, L’angelo in bicicletta: Don Giovanni Fornasini, Bologna 2018. Sul contesto: A. Baldassarri, Risalire a Monte Sole. Memorie e prospettive ecclesiali, Marzabotto (Bologna) 2019; L. Gherardi, Le querce di Monte Sole, EDB, Bologna 2014.      Da un chicco,…

per leggere l’articolo completo e accedere ai contenuti aggiuntivi effettua il login o registrati