N.01
Gennaio/Febbraio 2020

L’avvio di un processo di trasformazione

Attualità della novità di Dio

Nell’appello per «ricostruire il patto educativo globale», il 12 settembre 2019, papa Francesco ha parlato di un cambiamento d’epoca che necessita processi di trasformazione. Il mutamento che stiamo vivendo, scrive, «ha bisogno di un cammino educativo» – un’educazione più aperta ed inclusiva, capace di ascolto paziente, dialogo costruttivo e mutua comprensione – «per far maturare una nuova solidarietà universale e una società più accogliente». Perciò, conclude, «cerchiamo insieme di trovare soluzioni, avviare processi di trasformazione senza paura e guardare al futuro con speranza. Invito ciascuno ad essere protagonista di questa alleanza facendosi carico di un impegno personale e comunitario per coltivare insieme il sogno di un umanesimo solidale, rispondente alle attese dell’uomo e al disegno di Dio»[1]. In sintesi, si può dire che nel pensiero di papa Francesco l’espressione ‘processi di trasformazione’ coincide con il cammino educativo necessitato dal passaggio epocale che stiamo vivendo.   Per chiarire maggiormente osserviamo come…

per leggere l’articolo completo e accedere ai contenuti aggiuntivi effettua il login o registrati