N.04
Luglio/agosto 2017

Aprirsi all’imprevedibilità di Dio

La Provvidenza ha voluto che il 32° Seminario sulla direzione spirituale – che prende ispirazione quest’anno dalla figura del vescovo di Molfetta don Tonino Bello (1935-1993) – si svolgesse nel Salento, sua terra d’origine, proprio nel 24° anniversario della sua morte. Don Tonino Bello, così vicino a noi nel tempo e così profeticamente eloquente, offre spunti e suggestioni che vanno ben oltre le tematiche inerenti l’accompagnamento vocazionale e personale, essendo stato educatore, parroco e, come vescovo, pastore di una diocesi. Approfondendo la conoscenza della sua biografia e dei suoi testi, emerge con assoluta evidenza come il suo stile sia stato anticipatore di quello di Papa Francesco, con una singolare sintonia nei contenuti e per il gusto dei gesti profetici. A ben guardare, hanno solo un anno di differenza: don Tonino è nato nel 1935, Papa Bergoglio nel 1936. Quando don Tonino, nel 1957, viene ordinato presbitero, Mario Jorge Bergoglio era…

Per accedere al contributo devi registrarti. La registrazione è gratuita.
Registrati ora
o accedi se sei già registrato