N.02
Marzo/Aprile 2020

Margherita Catez

Virtuosismo a quattro mani con Elisabetta della Trinità

Margherita Catez nasce, tre anni dopo la sorella Elisabetta (oggi santa Elisabetta della Trinità), il 20 febbraio 1883. Presto orfane di padre, vengono cresciute in modo esigente dalla mamma, che le aiuta ad aprirsi al bello e ne facilita l’inserimento in un ambito relazionale ampio, contraddistinto da numerose e qualificate amicizie. Pianiste, si distinguono nella Digione del tempo per il virtuosismo tecnico. Entrata Elisabetta al Carmelo il 2 agosto 1901, si prepara per Margherita un futuro di sposa e madre. Vive un matrimonio felice con Giorgio Chevignard, conoscendo però, quarantaduenne, il dramma della vedovanza e numerose prove familiari. Muore il 7 maggio 1954, accompagnata da qualificata fama di santità. Per conoscerla: Jean Rémy, Guite. La sorella di Elisabetta della Trinità (Mimpe Docete, Pessano [MI] 2004). Inoltre: le Lettere di Elisabetta alla mamma e alla sorella (in Id., Scritti, OCD, Roma 20135) o i libri dedicati a santa Elisabetta della Trinità…

per leggere l’articolo completo e accedere ai contenuti aggiuntivi effettua il login o registrati