N.02
Marzo/Aprile 2020

Sempre e solo Gesù Cristo

Il testamento spirituale di p. Georges Longhaye SJ a P. Léonce de Grandmaison SJ

  Rovistando nello scrigno dello scriba, ho trovato un testo che, personalmente, ho tanto amato e che mi ha sempre accompagnato fin dal mio noviziato. Ci porta a ricordare due figure straordinarie della storia della teologia, della spiritualità e della letteratura francese a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Ci fa sentire l’affetto paterno di un padre spirituale nei confronti di un suo figlio che già mostrava i caratteri che ne avrebbero fatto un grande teologo. Ci dà delle indicazioni assolutamente urgenti e valide anche per i giorni nostri. Padre  G. Longhaye SJ (1839-1920) fu uno scrittore e un letterato. Professore di retorica, influenzò generazioni di studenti, con il suo amore per la letteratura e per l’attenzione alla formazione letteraria dell’anima. Uno dei suoi “figli” più famosi fu appunto il grande L. de Grandmaison SJ (1868-1927) - destinatario del testo qui presentato. P. de Grandmaison fu un insigne teologo che, durante gli anni concitati del modernismo, mantenne salda l’ortodossia del suo…

per leggere l’articolo completo e accedere ai contenuti aggiuntivi effettua il login o registrati